La Germania ha votato: Quali conseguenze per il paese e per l'Europa?

Le elezioni tedesche del 26 settembre 2021 sono state elezioni storiche, a partire dal fatto che queste ultime pongono fine alla cosiddetta “era Merkel”. I socialdemocratici della SPD si attestano al 25,7% e tornano ad essere primo partito per la prima volta dal 2002. I cristianodemocratici della CDU-CSU non vanno oltre il 24,1% e incassano il peggior risultato di sempre.

 

Le elezioni tedesche del 26 settembre 2021 sono state elezioni storiche, a partire dal fatto che queste ultime pongono fine alla cosiddetta “era Merkel”. I socialdemocratici della SPD si attestano al 25,7% e tornano ad essere primo partito per la prima volta dal 2002. I cristianodemocratici della CDU-CSU non vanno oltre il 24,1% e incassano il peggior risultato di sempre. Con entrambi i due partiti storici per la prima al di sotto del 30%, i verdi (14,8%) e liberali (11,5%) tedeschi, attestati nella notte elettorale rispettivamente come terzi e quarti, giocheranno un ruolo fondamentale per la formazione del nuovo governo, i cui negoziati saranno con buone probabilità lunghi e non privi di tensione.

In questo quadro, quale futuro e quale direzione prenderà la Germania nell'era post-Merkel?Durante questo incontro si analizzeranno i risultati elettorali, si parlerà del periodo post-elezioni, si cercherà di capire quale potrebbe essere la coalizione che governerà il Paese e ipotizzare il percorso che intraprenderà la Germania nei prossimi quattro anni, oltre ad analizzare le possibili ricadute per l’Italia e per l’Europa.

Programma - Lingue di lavoro: italiano e tedesco con traduzione simultanea

14.30 -14.45 Indirizzi di saluto

Ferdinando Nelli Feroci, Presidente, Istituto Affari Internazionali (IAI)

Tobias Mörschel, Direttore, Fondazione Friedrich-Ebert -Stiftung (FES) Italia

Nino Galetti, Direttore, Konrad-Adenauer-Stiftung (KAS) Italia

 

14.45 -16.25 Dibattito

Frank Decker, Professore di Scienze Politiche, Università di Bonn

Viola Neu, Vice Capo divisione analisi e consulenza e Capo dipartimento ricerca elettorale e sociale, Konrad-Adenauer-Stiftung (KAS)

Federico Niglia, Consigliere scientifico, IAI, e docente di Storia delle Relazioni Internazionali, Università per Stranieri di Perugia

Modera Nicoletta Pirozzi, Responsabile del programma Ue, politica e istituzioni, Istituto Affari Internazionali (IAI)

Q&A

16.25 -16.30 Conclusioni

Vi aspettiamo!

Per accedere all'evento online potete cliccare qui.

Friedrich-Ebert-Stiftung
Büro Italien

Piazza Capranica 95
00186 Rom
Italien

+39 06 82 09 77 90

info(at)fes-italia.org

nach oben