12.07.2022

Workshop a Berlino: Prospettive di una più stretta collaborazione politica

La Germania e l'Italia sono partner importanti e Paesi chiave dell'UE. Hanno mantenuto diverse relazioni economiche, sociali e culturali per decenni e sono strettamente legati in numerosi settori. Tuttavia, le relazioni politiche tra Germania e Italia sono piuttosto complicate.

Entrambi i Paesi si sono ora posti l'obiettivo di aumentare il potenziale di cooperazione ancora non sfruttato e quindi non solo di approfondire in modo permanente le relazioni bilaterali, ma anche di far progredire congiuntamente l'integrazione europea. Come la cooperazione politica tra Germania e Italia possa essere intensificata e posta su una base più ampia è stato il tema del workshop con rappresentanti della politica, del mondo accademico, dei think tank e del governo di Germania e Italia.

In questa occasione d’incontro si voleva rispondere alle seguenti domande: quali sono le percezioni e le aspettative tedesche e italiane sulla cooperazione bilaterale? Quali sono gli obiettivi degli attori politici e dei decisori riguardo alle relazioni bilaterali? Come dovrebbe essere il bilateralismo incorporato nell'Unione europea? In quali campi si deve rafforzare la cooperazione e quali livelli e formati di cooperazione politica e di scambio sono necessari? Quali attori dovrebbero essere coinvolti? Su quali punti sono emerse divergenze di interesse negli ultimi anni e decenni e quali punti di partenza si possono individuare per superarle? Quali sono i principali progetti politici comuni per il futuro al fine di rafforzare e collegare più strettamente la cooperazione/coordinamento politico tra i due paesi? La pandemia di Corona ha già rivelato alcune questioni come particolarmente urgenti. Inoltre, sullo sfondo degli shock innescati dalla guerra in Ucraina, è necessario che i due paesi si posizionino rispetto all'architettura finanziaria europea, alla questione dell'accoglienza e della distribuzione dei rifugiati in Europa, agli orizzonti europei nella politica di difesa e alla sicurezza dell'approvvigionamento energetico nonché alla transizione energetica.

Quali misure devono essere prese per dare più slancio alle relazioni italo-tedesche - al di là della retorica - anche in termini di contenuto? Cosa fa o farà parte del "piano d'azione" italo-tedesco e perché? È sufficiente o c'è bisogno di prospettive e strutture più ampie che lavorino per un trattato tra Germania e Italia paragonabile al trattato dell'Eliseo o di Aquisgrana o del Quirinale?

L'obiettivo del workshop a porte chiuse era quello di raggiungere una comprensione sulle questioni delineate e di sviluppare una posizione comune sulle prospettive di una più stretta cooperazione tra i due Paesi.

Fondazione Friedrich Ebert
Ufficio italiano

Piazza Capranica 95
00186 Roma
Italia

+39 06 82 09 77 90

info(at)fes-italia.org

Torna su