Il populismo di destra, il dialogo sociale, i sindacati: Francia e Italia

Nuovo evento online!

Negli ultimi anni abbiamo dovuto osservare una crescita costante delle forze populiste di destra in tutti i paesi europei. Quelle forze spesso hanno un notevole successo fra i ceti popolari, fra lavoratori, disoccupati, pensionati: fra quei ceti cheun tempo si rivolgevano prima di tutto alla sinistra per vedere rappresentati i loro interessi.

L’avanzata della destra populista è insidiosa anche per i sindacati. Molti dei loro iscritti ormai votano a destra, e a loro volta le forze populiste spesso si presentano come forze “sociali”– con un’agenda però che nega valori centrali difesi dai sindacati.

La Fondazione Ebert (ufficio di Parigi) ha commissionato paper in diversi paesi europei per analizzare i modi in cui i partiti populisti cercano di inserirsi nel dialogo sociale. Nella conferenza “Il populismo di destra, il dialogo sociale, i sindacati: Francia e Italia” vorremmo volgere lo sguardo su due paesi incui le destre populiste hanno acquistato un peso particolarmente forte.

PROGRAMMA

Saluti e apertura dei lavori

Tobias Mörschel, direttore della Fondazione Ebert, Roma
Fulvio Fammoni, presidente della Fondazione Di Vittorio

Il caso francese // Il caso italiano
Jean-Marie Pernot, ricercatore associato presso l'Istituto diRicerca Economica e Sociale (IRES)
Emanuele Toscano, professore associato di SociologiaGenerale presso l’Università degli Studi G. Marconi

Moderazione:
Michael Braun, Fondazione Ebert, Roma

PER REGISTRARSI CLICCARE QUI.

Fondazione Friedrich Ebert
Ufficio italiano

Piazza Capranica 95
00186 Roma
Italia

+39 06 82 09 77 90

info(at)fes-italia.org

Torna su