La rielezione di Mattarella come Presidente della Repubblica

Le conseguenze per il governo e i partiti e le implicazioni per l'Europa

L'Italia ha un nuovo presidente. È quello vecchio: Sergio Mattarella. Dopo sei giorni di inattività e paralisi, i grandi elettori non conoscevano altro modo per aiutarsi che confermarlo in carica, cosa che Mattarella stesso aveva in realtà escluso categoricamente.

Una crisi di governo è stata così evitata, così come uno scioglimento prematuro del parlamento. Mario Draghi continuerà come primo ministro a capo di un ampio governo di emergenza.

Tuttavia, l'elezione ha lasciato profonde cicatrici nei partiti e nei blocchi di partito. L'immagine di sfilacciamento e disunione si è intensificata.

In questo evento online, vogliamo dare le prime risposte alle seguenti domande:

  • Si prospetta una continuazione indisturbata della coalizione di governo sostenuta da quasi tutti i partiti? O c'è da aspettarsi una nuova instabilità a Roma?
  • Cosa significa l'elezione presidenziale per gli schieramenti politici di destra e di sinistra? Chi è rafforzato, chi è indebolito?
  • Infine, quali sono le conseguenze per l'Europa?

Di queste e di molto altro abbiamo parlato con:

Sofia Ventura, Professoressa di Scienze Politiche, Università di Bologna

Michael Braun, Collaboratore scientifico di FES Italia e corrispondente in Italia per la TAZ

Modera:

Tobias Mörschel, Direttore di FES Italia

Per rivedere il video dell'evento: https://fb.watch/aUOy9iswEG/

Fondazione Friedrich Ebert
Ufficio italiano

Piazza Capranica 95
00186 Roma
Italia

+39 06 82 09 77 90

info(at)fes-italia.org

Torna su